In merito al consultorio

In merito al consultorio

Rischio smembramento del consultoprio. Conseguenza di una cattiva gestione dell'ASL e miopia della politica locale.

Leggi articolo

Sportello Microcredito

Sportello Microcredito

Apre a portici uno sportello per dare assistenza a tutti coloro che vogliono accedere al microcredito 5 Stelle.

Leggi articolo

#Caffè5Stelle Tour in città

#Caffè5Stelle Tour in città

Il programma della città insieme ai cittadini. Con la gente tra la gente. Inizia il Portici #caffè5StelleTour.

Leggi articolo

Commissione mensa

Commissione mensa

Grazie alla collaborazione di alcune mamme a breve verrà istituita la commissione di controllo sui cibi mangiati a scuola dai bambini.

Leggi articolo

#PORTICIPARTECIPA

#PORTICIPARTECIPA


Ascoltare i cittadini è alla base del nostro modello di politica.

Read more

Insieme per decidere insieme per cambiare

Insieme per decidere insieme per cambiare

Perchè partecipare rende la tua vità migliore.

Read more

  • Home

Centro storico: partire da qui per la rinascita di Portici

Ancora un altro successo del Caffè 5 Stelle. Ieri presso il bar Scugnizzi, insieme a tantissimi cittadini e commercianti, il Movimento 5 Stelle di Portici ha affrontato il tema della riqualificazione dell’asse mercatale. Per noi del Movimento 5 Stelle, la riqualificazione del mercato è il primo obiettivo in cima all’agenda di una prossima amministrazione a 5 Stelle.

Nessun rilancio della città di Portici si può realizzare senza la riqualificazione del centro storico, delle sue attività commerciali e delle sue tradizioni. Il cuore di Portici è quest’area martoriata e abbandonata dalle istituzioni. I cittadini devono assolutamente identificarsi con la sua storia e la sua tradizione.

Non è pensabile avere un lungomare scintillante e poi tollerare l’illegalità e abbandonare nell’indifferenza e incuria una delle zone più antiche della città. A pochi passi dal bar, un piccolo obelisco di marmo bianco sormontato da una Croce di ferro ci ricorda la storia. Qui c'era la chiesetta dedicata a Santa Maria delle Grazie la cui prima pietra di costruzione risale al 1624. L'eruzione del 1631 distrusse tutto. Un monumento sconosciuto ai più e ricordato solo dalle processioni annuali per gli abitanti della zona.

Portici deve rialzare la testa e lo può fare solo se riconosce e valorizza la sua storia. Per questo bisogna necessariamente ripartire dal centro storico.

La nostra proposta è un Patto con i cittadini ed i commercianti della zona. Solo con una concertazione condivisa è possibile mettere in campo una strategia di rinnovamento. Ragionare insieme e condividere le scelte. Questa la nostra ricetta.

Regolarizzare le attività, ridare bellezza e garantire la sicurezza stradale.

L’asse mercatale, il cosiddetto “Mercato” è una delle principali risorse della città da valorizzare. In passato è stato centro di attrazione commerciale per cittadini provenienti dai vari comuni limitrofi. L’obiettivo è ricreare l’idea di un’area commerciale conveniente, bella e sicura.

Prima di ogni cosa, bisogna instaurare un dialogo permanente con i commercianti e gli abitanti della zona. Ogni proposta va condivisa e concordata con i cittadini.

1) Regolarizzazione dei commercianti, assicurare il rispetto delle norme sul commercio, aiutando chi non è in regola nei processi di autorizzazione, definire una anagrafe, gestita con un bando, per l’assegnazione degli spazi commerciali.

2) Garantire la sicurezza ai cittadini, mediante un sistema di telecamere e di presenza costante di Vigili Urbani.

3) Revisione della pavimentazione stradale al fine di garantire una percorrenza sicura a tutti i cittadini.

4) Riqualificazione estetica delle facciate dei palazzi. 5) Adeguamento dell’illuminazione stradale.

6) Definire l’area come Centro Commerciale Naturale per poter accedere ai fondi regionali per la realizzazione di attività promozionali.

7) Recupero della piazza antistante il mercato coperto.

8) Ristrutturazione del mercato coperto e condivisione con la cittadinanza della destinazione d’uso.

9) Dotare i commercianti di un allestimento estetico per le loro attività (ombrelloni, tende, ecc.).

10) Definire un programma permanente di iniziative di promozione e tutela delle tradizioni (infiorata, valorizzazione dei periodi di festività come il Natale, ecc..)

Passate parola e condividete sui social e con i vostri amici. Anche un piccolo contributo per informare i nostri amici è determinante per la costruzione di una#Portici5Stelle

Restiamo in contatto

Se vuoi maggiori informazioni lascia il tuo numero di cellulare o la tua mail e riceverai notizie sui prossimi appuntamenti

Portici: abbattere le spese e recuperare risorse. Cosi si risana il Comune

Il Comune di Portici è dichiarato in predissesto. Ovvero l’anticamera del fallimento.

In questa situazione il Comune è obbligato per legge ad alzare le aliquote e le tariffe ai valori massimi. Deve provvedere alla dismissione del patrimonio disponibile non indispensabile. L’uscita da questa situazione, che ovviamente si scarica per intero sulle spalle dei cittadini deriva da una gestione scellerata degli ultimi anni.

Bisogna agire su più fronti contestualmente. Innanzitutto abbattendo gli sprechi della macchina amministrativa con una spesa, e un taglio della stessa, intelligenti e oculati puntando alla riduzione della spesa corrente mediante l’uso della CONSIP (gli acquisti fatti sul mercato elettronico, MePA), che può portare vantaggi anche del 50%. Con un uso attento del personale, non rimpiazzando i vari pensionati ma adibendo gli altri a più mansioni: garantendo il servizio ma razionalizzando i compiti.

Diminuendo notevolmente il consumo di energia elettrica, usando un nuovo sistema di illuminazione ma anche agendo nella produzione autonoma con le nuove tecnologie (da ricordare il contratto capestro sulla fornitura dei servizi elettrici per 20 anni firmato dall’amministrazione Cuomo).

Un grosso risparmio può venire dalla riorganizzazione di Leucopetra (di proprietà del Comune di Portici) che trasformata in una multiservizi potrebbe far risparmiare da subito centinaia di migliaia di euro. Esempio: recuperare il fitto e la tassa sulla spazzatura, che l’azienda paga al comune di Ercolano, che oggi ammontano a circa 500.000. Spostando l’azienda su un terreno comunale a Portici (cosa fattibile) si risparmia da subito mezzo milione di euro.

Contestualmente alla riduzione della spesa bisogna mettere in campo un efficace sistema di riscossione in outsourcing in modo da garantire entrate certe. Altra strada è la partecipazione all’accertamento ai tributi erariali.

Attraverso il coinvolgimento degli uffici comunali preposti, è possibile dar luogo ad un’azione di contrasto all’evasione fiscale. Il conseguente recupero di imposta accertato dagli uomini del fisco viene poi traferito totalmente ai Comuni che hanno avviato l’operazione.

Attività che richiede, oltre che competenza, la volontà di abbattere sistemi di clientelismo radicato grazie alla cattiva gestione degli ultimi 10 anni. Solo in questo modo è possibile uscire dal debito e investire risorse per la città.

#PorticiPartecipa. Questo i l nostro modello di politica per la Città di Portici

Passate parola e condividete sui social e con i vostri amici. Anche un piccolo contributo per informare i nostri amici è determinante per la costruzione di una#Portici5Stelle

Altri articoli:
Da una città sporca ad una città pulita guadagnandoci. A Portici si può

Rifiuti? Una ricchezza per Portici e vi spieghiamo il perchè

Scuola ed edilizia scolastica. La cura dei nostri figli prima di tutto

Un caffè per Portici: insieme discutiamo del futuro della città

La storia di Portici

Villa Lauro Lancellotti

Villa Lauro Lancellotti

La villa fu edificata nel 1776 su commissione del principe Scipione Lancellotti su progetto di Pompeo Schiantarelli

Read more

Villa Menna

Villa Menna

Costruita nel 1742 dall'architetto Maurizio Anaclerio, sui resti danneggiati dall'eruzione del Vesuvio del 1631

Read more

Villa d'Elboeuf

Villa d'Elboeuf

La villa d'Elboeuf fu fatta costruire nel 1711 dal Duca d'Elboeuf, su disegno di Ferdinando Sanfelice

Read more

Villa Meola

Villa Meola

Lorem ipsum dolor sit amet, consetetur sadipscing elitr, sed diam nonumy eirmod tempor invidunt ut. Lorem ipsum.

Read more

Demo

SEDE LEGALE
Corso Garibaldi n.90
Portici (Na) - 80055
Tel. 333.202020

Seguici su